Ultima modifica: 26 novembre 2017
Istituto Comprensivo Statale Pirandello > News > NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Organizzato un evento in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.

IL NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE DEL NOSTRO ISTITUTO
In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne istituita dall’ONU, il nostro Istituto Comprensivo in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha organizzato presso la Torre Carlo V un evento, che ha coinvolto le classi quarte e quinte della scuola primaria, le terze del plesso L.Rizzo e tre alunne della seconda B dello stesso.
Protagonista indiscusso di tutta la manifestazione il NO consapevole e meditato dei nostri alunni al femminicidio e a tutti gli atti violenti perpetrati ai danni delle donne, espresso attraverso splendide performances, originali e non, di canto, di recitazione di testi teatrali, dialoghi, monologhi e componimenti poetici. Ciascuno ha avuto modo di esprimere al meglio le proprie competenze, e di vivere un’esperienza formativa significativa nell’ottica del miglioramento della convivenza civile e del raggiungimento di una cittadinanza responsabile.
All’attività hanno attivamente presenziato il sindaco di Porto Empedocle, la prof.ssa Ida Carmina, l’assessore alla cultura e solidarietà sociale Stefania La Porta, il maresciallo Francesco Licata in rappresentanza della Capitaneria di Porto del nostro paese e l’associazione Lions Club.
A questa iniziativa si è affiancata la partecipazione degli alunni alla cerimonia, promossa dall’associazione menzionata, di intitolazione di un’aiuola adiacente alla Torre Carlo V ad Artemisia Gentileschi, pittrice del XVI sec. vittima di violenza e alla simbolica piantumazione di un albero della vita (Stop al femminicidio), alla quale alcuni dei nostri ragazzi hanno contribuito pure mediante la lettura di riflessioni personali sulla tematica.
La riuscita e il successo della Giornata hanno una ricaduta positiva non soltanto nel presente, ma anche a lungo termine per il nostro territorio e per le generazioni future.

Prof.ssa Graziella Lazzaro

;